Blog navigation

Ultimi post

Il tappeto tunisino in pericolo

Solo due o tre generazioni fa, tutte le giovani ragazze dei villaggi della Tunisia stavano imparando un mestiere che permetteva loro, una volta sposate, di avere un piccolo reddito pur rimanendo a casa. Potrebbero, per esempio, imparare a cucire, a ricamare o a fare tappeti, che di solito venivano insegnati dalle loro madri.

Interrogata dalla rivista Baya, Fathia, tessitrice di tappeti Margoum a Kairouan, spiega: "Lavorare nel tappeto era una cosa normale all'epoca a Kairouan, e in ogni casa c'era una stanza con il suo telaio. Le donne passavano lunghe ore ad annodare i fili di lana alla trama principale per formare disegni colorati. Oggi le cose sono cambiate molto" [1].

Il tappeto fatto a mano è stato a lungo il settore principale dell'artigianato tunisino. Oggi, diversi fattori mettono a repentaglio questo mestiere, che è comunque radicato nelle tradizioni tunisine.


Giovane ragazza che impara il mestiere - © Chwaya

L'ascesa del tappeto industriale

L'ascesa del tappeto industriale è la causa principale del declino del tappeto fatto a mano. La globalizzazione ha invaso i mercati e ha reso disponibili ai tunisini tappeti fabbricati a basso costo con una vasta gamma di ornamenti. Così, una giovane coppia preferirà acquistare un tappeto "made in China", poco costoso rispetto a un tappeto dell'artigianato tunisino che richiede molte ore di lavoro e quindi non è più competitivo. Il tappeto fatto a mano è riuscito comunque a persistere con i tunisini più ricchi e i turisti stranieri, ma la clientela è stata notevolmente ridotta.

Un reddito basso per un lavoro faticoso e poco valorizzato

Di conseguenza, il prezzo dei tappeti fatti a mano è crollato alla fine degli anni '80, mentre il prezzo della lana e dell'elettricità è aumentato. I tessitori di tappeti fanno fatica a tenere il passo e i redditi sono modesti per un lavoro lungo e faticoso. Inoltre, in un paese in rapido cambiamento come la Tunisia, la professione è socialmente considerata obsoleta e non gode più di un forte radicamento.

L'aumento dei livelli di istruzione delle donne

In Tunisia, l'iscrizione alla scuola secondaria è aumentata del 314% in 45 anni, e il genere femminile è quello che ha avuto più successo, con circa il 60% di coloro che hanno conseguito il diploma di maturità che sono ragazze. Nel 2019, il tasso di iscrizione lordo delle donne nell'istruzione superiore era del 41,7%. È quindi facile capire perché il mestiere del tessitore, che si impara in tenera età, viene abbandonato e perché le giovani ragazze si rivolgono ad altri mestieri.

Il mestiere della lavoratrice: più attraente

Per chi non ha studiato, lavorare nelle fabbriche o in agricoltura è ora più interessante. I tessitori stessi stanno gradualmente abbandonando la professione e si stanno orientando verso questo lavoro tsociale più socialmente valorizzato, simbolo di emancipazione con salari leggermente più alti. Questo fenomeno ha subito un'accelerazione in seguito alla rivoluzione tunisina del 2010-2011, poiché le fabbriche hanno aumentato i salari sotto pressione sociale. Anche le artigiane che sono rimaste fedeli al mestiere lo abbandonano due mesi all'anno durante la stagione delle olive per lavorare alla raccolta.


Fabbrica di tessitura - CC by Pashminu Mansukhani

I tessitori diventano quindi sempre più rari e l'artigianato tunisino del tappeto perde il suo dinamismo. Se continua così, il settore potrebbe scomparire nel giro di quindici anni, il che significherebbe la perdita di un grande know-how per il Paese.

Dove troveremo i tradizionali tappeti di Kairouan, i margoum e i kilim con disegni specifici per ogni regione? Fathia deplora il fatto che il distretto dei tessitori di Kairouan, El Menchia, stia diventando vuoto: "È un peccato che l'attività sia in declino, perché questo know-how si sta perdendo. Presto nessuno farà più margoum, questo tappeto annodato che ha fatto la reputazione di Kairouan.[1]”

Fortunatamente, sono state messe in atto diverse iniziative per cercare di rivitalizzare questo mestiere: Panoramica delle iniziative e dei percorsi di riflessione.

[1] Sana Sbouai, Fathia et le Margoum ou quand la tradition disparaît, baya.tn

Lascia un commento

Codice di sicurezza

Commenti

  • PS
    Da:PS In 06/07/2019

    Cependant, en France je constate que la création des entreprises artisanales est en hausse.

  • Jean P
    Da:Jean P In 19/03/2019

    Je trouve ça dommage que les traditions s'envole. Nous avons tous une culture dans chaque pays, il faut la conserver le plus longtemps possible.

    Merci beaucoup pour cet article.

  • Eric Blaise
    Da:Eric Blaise In 09/02/2016

    Imaginer ce qui arrive si on amène certaines de ses filles dans les pays de l'ouest. Elles ont appris des compétences qui seront très utiles. Je ne parle pas du fait qu'elles seront contrainte à travailler dans une entreprise en fabriquant les tapis, mais plutôt le fait qu'elles peuvent créer leurs propres entreprises, surtout à cause du fait que de plus en plus de gens veulent avoir des tapis faits exprès pour leurs escaliers.

Nuovo Registro conti

Already have an account?
Entra invece Oppure Resetta la password